Igiene intima: un gesto d’amore verso te stessa

La donna è l’essere più mutevole in natura. Nella donna, infatti, si alternano molteplici cambiamenti fisici, accompagnati da altrettanti mutevoli stati d’animo, che si ripercuotono sul suo equilibrio interiore e benessere fisico. Proteggere questo delicato equilibrio è il primo passo verso una vita sana ed in armonia. Prendersi cura della propria igiene intima è un gesto d’amore e di rispetto per te stessa ed il tuo partner. Scopri con noi i principi di prevenzione ed educazione all’igiene intima, che ti aiutano a sentirti protetta giorno dopo giorno.

Per te

  • Lava le tue parti intime almeno una volta al giorno e risciacqua accuratamente. Lavaggi intimi troppo frequenti possono provocare degli effetti indesiderati come la distruzione della flora batterica protettrice.
  • Utilizza un detergente intimo specifico, non aggressivo, che non alteri la microflora batterica vaginale e non sia irritante sulla pelle e sulle mucose. Molti saponi, infatti, possono alterare il pH della vagina, distruggendo i batteri amici.
  • Lava le parti intime con un movimento che va dalla vagina verso l’ano. In questo modo, puoi evitare di trasferire i batteri che possono causare infezioni nella vagina.
  • Asciuga accuratamente le tue parti intime, perché l’umidità favorisce la proliferazione di batteri e funghi.
  • Durante il ciclo, dopo i rapporti sessuali, lo sport e la sauna, ovvero dopo tutte le attività che aumentano la sudorazione e rendono il tuo corpo più vulnerabile, è consigliato fare un’attenzione particolare alla tua igiene intima.
  • Lava le mani correttamente, in quanto principali portatrici di batteri, e fai attenzione alla pulizia degli accessori del bagno, in particolare nei bagni pubblici.
  • Utilizza biancheria in cotone, che permette alla pelle di respirare, ed evita un abbigliamento sintetico o stretto perché esso aumenta il livello di umidità e, di conseguenza, il rischio di infezioni.
  • Segui una dieta sana tale da favorire il funzionamento regolare dell’intestino e assumi yogurt e fibre tutti i giorni, se necessario, perché spesso le infezioni intestinali portano ad infezioni vaginali, così come ad un calo delle difese immunitarie.

Per voi

  • È importante prendersi cura dell’igiene intima di coppia. Di conseguenza, assicurati che anche il tuo partner faccia attenzione alla sua igiene intima e che prendiate tutte le misure necessarie per evitare la trasmissione di infezioni e malattie veneree, con effetto “ping-pong”.
  • L’igiene intima del tuo partner è importante quanto la tua: con il lavaggio elimina le secrezioni che si raccolgono tra glande e prepuzio ed evita la trasmissione di germi patogeni, molto pericolosi in età fertile come in gravidanza.
  • Come per la donna, anche per l’uomo è consigliato di lavare le parti intime almeno una volta al giorno e risciacquare accuratamente. Lavaggi intimi troppo frequenti possono provocare degli effetti indesiderati come la distruzione della flora batterica protettrice.
  • Consiglia al tuo lui di utilizzare detergenti specifici clinicamente testati per garantire la massima tollerabilità ed a pH neutro o leggermente acido.
  • Si raccomanda di asciugare accuratamente, perché l’umidità favorisce la proliferazione di batteri e funghi.
  • Lavate le mani correttamente, in quanto principali portatrici di batteri, e fate attenzione alla pulizia degli accessori del bagno, in particolare nei bagni pubblici.
  • Utilizzate il preservativo dall’inizio del rapporto ed anche in caso di rapporti anali. Nel retto, infatti, vi è un’abbondante flora microbica.
  • È buona regola, per l’uomo, quella di controllarsi periodicamente i genitali. Durante la detersione quotidiana, potrebbe infatti verificare la forma ed il volume dei testicoli, le cui modificazioni sono importanti segnali d’allarme, insieme a bruciori ed arrossamenti, di infezioni in corso.

Per i tuoi piccoli

  • Non bisogna pensare che l’igiene intima sia una «cosa da grandi». Al contrario, è necessario apprendere fin da piccole a prendersi cura di se stesse attraverso piccoli e semplici gesti quotidiani.
  • Insegna alla tua bimba il tuo intimo rituale di femminilità, attraverso il gioco. Le buone abitudini, infatti, si tramandano da madre in figlia. Una volta che la tua bimba si sentirà indipendente ed autonoma nelle sue scelte d’igiene personale, allora queste entreranno a far parte della sua routine quotidiana.
  • L’igiene intima quotidiana non è una “cosa” da future donne, ma riguarda anche i “maschietti”.
  • Per tua figlia (4-13 anni) utilizza un detergente intimo concepito specialmente per le sue parti intime. Durante l’età prepubere, infatti, in assenza degli estrogeni, il pH vaginale si aggira attorno a valori neutri ed i batteri “amici” sono in minoranza rispetto a quelli “nemici”, rendendo le mucose delle bambine molto più sottili, sensibili e secche. È necessario, dunque, proteggere quotidianamente le naturali difese attraverso una corretta igiene intima.
  • La frequentazione di luoghi a rischio, come piscine, palestre e saune, bagni pubblici, espongono maggiormente tua figlia all’attacco batterico. Insegnale a lavarsi correttamente le mani, in quanto sono le principali portatrici di batteri.
  • Dai ai tuoi bimbi un loro asciugamano personale. In questo modo eviterai che si trasmettano eventuali germi e funghi.
  • Spiega alla tua bambina i movimenti per una corretta detersione delle sue parti intime. Per evitare di spostare i germi “cattivi” da una parte all’altra, insegnale a lavarsi con movimenti che vanno dal davanti verso dietro.
  • Fai attenzione all’alimentazione dei tuoi bimbi, affinché sia povera di zuccheri in eccesso e ricca di acqua.


Benvenuta nel mondo Dermoxen, dedicato a te!

Vuoi conoscere i segreti per il tuo benessere intimo? Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai anche tante offerte esclusive.